LA GUERRA DEI VISTI
Da sempre gli Stati Uniti come altri Stati Anglofoni richiedono il visto d'ingresso nei loro Paesi per i cittadini Italiani e Europei. La misura serve a tutelare da una parte la tipicità del viaggio oltre all'immigrazione indiscriminata e evitare coloro che hanno dei precedenti politici o penali non condivisi dai suddetti Paesi. La nuova amministrazione Tramp ha inasprito queste regole anche per alcuni Paesi Europei, di conseguenza ora anche la Comunità Europea intende richiedere il visto ai cittadini statunitensi a partire da quest'anno per un anno. Pur considerando le tutele sopra espresse, il fiorire del turismo in Europa che vediamo da alcuni anni in crescita, avrà per il 2017 una brusca frenata verso l'outgoing americano oltre a quello che già vive per la clientela Russa.
Albert Redusa Levy