07 APRILE SOSPESA L'AREA SCHENGEN
Da oggi è stata sospesa l'area Schengen in una ampia parte dell'Europa per applicare maggiori controlli sull'immigrazione e sul terrorismo. Si perde così uno dei maggiori valori per incapacità gestionale dell'attuale politica davanti a delle situazioni vive purtroppo da anni. Si ritorna indietro di 17 anni in un colpo solo. Un grosso danno al turismo europeo e al commercio di conseguenza all'economia, in una Europa che fa fatica ad affermare la propria moneta ai suoi cittadini, che spesso presenta leggi parzialmente applicabili ed ora mina il turismo, uno dei pilastri economici.
Albert Redusa Levy