L'ERA DELLA CROCIERA
Il primo semestre 2017 vede una forte crescita del segmento croceristi, non solo nel Mare Nostrum ma anche sulle destinazioni Caraibi e Far East. Nel Mediterraneo le navi da crociera quest'anno navigano full booking toccando gli oltre 100 porti concessi per i mastodonti del mare. Purtroppo vengono coinvolte nel nome del turismo di massa anche prestigiose località dove la presenza di queste enormi navi è molto discutibile, mi riferisco sopratutto a Venezia, Dubrovnik e Santorini a causa del loro impatto sia fisico che legato ai delicati ecosistemi. Tuttavia le ragioni di questa tendenza verso il viaggio/soggiorno le ritroviamo principalmente in tre fattori: sicurezza, confort e itinerario. Effettivamente una volta passati i controlli la nave è di massima un ambiente molto sicuro, dove si viene coccolati da una serie di servizi che non sono più solo di alloggio e food, ma anche sport, intrattenimento e spettacolo. Infine è un ottima occasione per visitare seppur brevemente più località in breve tempo. Quale è ora nuovo trend? Il Luxury Ship, ovvero le crociere più esclusive in Artide e Antartide con navi più piccole e con un servizio cinque stelle lusso.
Albert Redusa Levy