COMPI 18 ANNI? PREPARATI A FARE L'INTER-RAIL IN EUROPA. IL BIGLIETTO LO PAGA L'UNIONE EUROPEA
Con lo scoccare della maggiore età in tutti i giovani esplode il desiderio di vivere la prima vacanza lontani dallo sguardo protettivo della famiglia e concedersi un viaggio con i propri amici e scoprire nuove località, nuovi stili di vita e fare nuovi amici.
L’inter-Rail rappresenta sicuramente una tipologia di vacanza in grado di garantire tutto ciò e quest’anno l’Unione Europea ha deciso di dare questa fantastica opportunità a circa trentamila neomaggiorenni, nati nel 2000, (e ai futuri, almeno fino al 2020) grazie alla possibilità di usufruire di un pass da 510 euro per viaggiare sui treni attraverso l'Europa. Una chance per esplorare 30 Paesi attraverso 32 reti ferroviarie che coprono complessivamente 170mila chilometri : il conto lo paga Bruxelles.
A breve (al momento non compaiono) saranno pubblicate sul sito Interrail tutte le informazioni per poter usufruire già dall'estate in arrivo di questa opportunità nata per "sviluppare l’identità europea, rafforzare i valori europei comuni e promuovere la scoperta di siti e culture nel continente". E anche, nonostante i giovani backpackers siano noti per i loro viaggi low cost, per incentivare l'economia del turismo negli stati membri.
Bello che nonostante il sentimento di paura che ha afflitto l’Europa che negli ultimi anni, l’Unione Europa voglia sensibilizzare i giovani a pensare in grande e ad apprezzare il valore della diversità.
Chiara Guerra





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...