UNPLUGGED TOURISM: IL NUOVO TREND DELLE VACANZE A ZERO TECNOLOGIA
Secondo una recente ricerca Doxa ben il 58% degli italiani non si ritiene “emotivamente in grado” di affrontare una vacanza senza il cellulare ma, contrariamente a quanto pensino in molti, un viaggio senza tecnologia è possibile e, anzi, sta diventando un trend!

È definito “digital detox” oppure “unplugged tourism”, una vacanza per disintossicarsi da smartphone, tablet e computer … magari a contatto con la natura e in luoghi isolati che facilitino il distacco dalla tecnologia. Una formula che ha come possibile target l’oltre 70% degli italiani che -secondo una ricerca effettuata dall’Università di Stanford della California - sono colpiti da “tecno stress”.

L’industria del turismo sta rispondendo a questa nuova tendenza del mercato: sono sempre di più le strutture che offrono la disconnessione totale dai social media come Le Pause, a Marrakech o l’hotel Juma Lodge, fatto di palafitte sospese sulla foresta amazzonica, in Brasile.
Una tipologia di viaggio che è apprezzata soprattutto dai millennials che nel 41% dei casi temono che lo smartphone sia un impedimento a godersi una vacanza fino in fondo (rilevamento della società di marketing americana Jwt Intelligence).

Anche in Italia sono molte le destinazioni che stanno iniziando a proporre vacanze all’insegna dell’ unplugged tourism come eremi in Umbria convertiti in resort dove non sono ammessi né cellulari nè tv o la località montana di Livigno che l’estate scorsa ha proposto soggiorni di una settimana o di un weekend, ovviamente techno-free.L'idea era quella di coinvolgere l'utente in un percorso detox sotto forma di gaming, che lo obbligava a non avvicinarsi allo smartphone.

Secondo un’indagine della società di consulenza turistica Jfc, la quota degli italiani che sono potenzialmente interessati ad un soggiorno “disintossicante dal web” è pari al 42,7%, un’interessante fetta di mercato per gli operatori del settore!
Elena Marchi





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...