LA GRANDE INFLUENZA DELLA TECNOLOGIA SUL TURISMO: I GIOVANI DEFINISCONO LE NUOVE TENDENZE
La tecnologia fa ormai parte della nostra vita quotidiana, influenza il nostro modo di vivere e il modo in cui organizziamo il nostro tempo. Compresa la pianificazione di un viaggio o una vacanza. L’innovazione ha infatti conquistato ormai da tempo anche il settore travel e la popolazione, soprattutto i viaggiatori di età compresa tra i 18-34 anni o meglio noti come millenials si adegua e approfitta dei vantaggi che ci fornisce la tecnologia. Sono infatti i giovani che tracciano le nuove tendenze e, le soluzioni che sono oggi al centro dell’attenzione come gli assistenti virtuali, messaggistica e chatbot, piacciono molto ai millenials.


I messaggi e gli assistenti vocali offrono numerose applicazioni che aiutano nell’organizzazione di un viaggio, dalla pianificazione ai servizi di destinazione fino alla condivisione, e questo ai giovani piace.
Secondo Phocuswright Research, i viaggiatori europei più giovani (18-34 anni), quasi il 40% dei viaggiatori del vecchio continente, hanno più probabilità di essere tra gli utenti che utilizzano assistenti personali e chatbot ad attivazione vocale per pianificare i loro viaggi. Infatti, più di 4 viaggiatori online su 10 in Europa ha utilizzato un assistente vocale o un chatbot almeno una volta alla settimana negli ultimi 12 mesi. Secondo la ricerca circa la metà dei viaggiatori europei dichiara di essere a proprio agio nell'utilizzo di messaggistica per informarsi, reperire consigli sulle realtà locali, confrontare e scegliere i prodotti di viaggio, ma anche per contattare la reception dell'hotel.


Un altro trend di viaggio trainato principalmente dai giovani, è quello della condivisione delle esperienze sui social network. Secondo lo stesso studio, sono sempre i giovani ad utilizzare i social network rispetto ai viaggiatori “più anziani”. App come Instagram, Snapchat e Pinterest sono piattaforme utilizzate non solo per condividere l’esperienza, ma anche per rimanere aggiornati sui brand prescelti. Infatti, nel processo decisionale per la scelta della destinazione, i ragazzi di età compresa tra 18 e 34 anni, sono condizionati dalle recensioni di viaggi, ma anche dalle immagini e dai video di amici, conoscenti, influencer o brand di viaggi attivi sui social.


Che ci piaccia o no l’innovazione condizionerà sempre di più le nostre vite, dobbiamo quindi farci trascinare dai giovani nel mondo della tecnologia, essere sempre aggiornati sugli ultimi trend e sfruttare i nuovi servizi per organizzare al meglio, non solo i nostri viaggi, ma anche le nostre vite… o no?
Marialuisa Scatena





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...