IN VACANZA SI VA CON L'AUTO A NOLEGGIO
Da qualche anno anche in Italia si è sviluppato il segmento dell’auto a noleggio per le vacanze. Ovviamente ci riferiamo principalmente a chi parte già da casa con l’auto, non solo a chi ha scelto un viaggio flyanddrive. Questa tendenza che è viva principalmente nei target giovani e famiglie nasce del nuovo modo di concepire auto di proprietà, notiamo che si acquista con più facilità una citycar che un’auto familiare. La ragione non è solo legata al costo ma perché è più funzionale negli spostamenti brevi, economica nei consumi e soprattutto facilmente parcheggiabile. Oppure la scelta cosiddetta B, è di non investire sull’auto di proprietà, utilizzando per chi vive in città i vari sistemi di “sharing”: auto, moto, bici, furgoni e nella quotidianità mezzi pubblici, bicicletta o al massimo uno scooter. Chi ne sta facendo le spese è il segmento auto, che tuttavia vanta un 40 per cento della propria produzione sempre più dedicat aalle società di noleggio. Infatti oggi alle tradizionali auto definite classi A B C, si sta aggiungendo una classe di auto di lusso un tempo appannaggio di pochi noleggiatori. Infine anche nel settore delle auto piccole si sta lavorando su sistemi di castomizzazione, infatti i target millennial preferiscono una Mini o una 500 e magari cabrio. Non ultimo come in tutti i settori sono entrati dei nuovi drivers, le compagnie di noleggio low cost, che stanno spopolando soprattutto in alcuni aeroporti di carattere principalmente vacanziero.
Albert Redusa Levy





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...