LA FUTURA NETTA SCISSIONE NEI TARGET VIAGGIATORI
Le nostre vacanze sono spesso all’insegna del turismo e le scelte cadono tra il soggiorno ed il viaggio. Nella prima scelta si cerca principalmente relax, sport e divertimento, mentre nella seconda l'impegno diviene non solo culturale, paesaggistico ma anche fisico, poiché il viaggio si svolge di preferenza in località lontane, Emerge di conseguenza che il soggiorno e il viaggio pur appartenendo al grande mondo del turismo, sono dei prodotti ben diversi e di conseguenza toccano target differenti. Oggi però nel terzo millennio entra un nuovo modo di viaggiare e soggiornare, una formula di pagliativo alla stanchezza degli itinerari, questo grazie al prodotto crociera arricchito da servizi di lusso, sportivi, culturali, sempre più ricercati. E’ quanto emerge dallo studio "Future of the guest experience", che analizza i vari trend che caratterizzeranno il futuro del turismo, lo studio è stato commissionato da una affermata Compagnia di navigazione e crociere, per identificare le attese della loro clientela. I futuri viaggiatori saranno sempre più alla ricerca di esperienze personalizzate, la tecnologia gli fornirà un servizio su misura e la loro vacanza dovrà divenire unica, con un quota di soddisfazione altissima. Questo attraverso un intrattenimento adatto ad ogni età e nazionalità. L’investimento del viaggio-vacanza, secondo il Censis rappresenta in Italia mediamente circa il 18 per cento del reddito annuo di ogni persona, l'obbiettivo è di non far sprecare nemmeno un euro in scarse soddisfazioni.
Albert Redusa Levy





RISTORAZIONE: I CINQUE NUOVI TREND POST COVID DEL SETTORE
PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...