9 ITALIANI SU 10 SI CONCEDONO UNA VACANZA: IDENTIKIT DEL VIAGGIATORE ITALIANO 2020
Dato incoraggiante quello che emerge dalla ricerca condotta da Quorum/YouTrend: gli italiani non rinunciano alle vacanze nonostante la pandemia. Uno su due ha già prenotato le ferie, mentre una quota consistente, un altro 25%, ci sta ancora riflettendo ma non esclude di partire. Solo un intervistato su 4 al momento non può o non vuole far ferie. Nove su dieci rimarranno in Italia e poco meno della metà sceglierà una casa-vacanza possibilmente con giardino o piscine private, per controllare il distanziamento sociale e passare una vacanza in completo relax e privacy.
Sulle vacanze hanno le idee chiare gli under 35 e gli over 55, che con il 56% e il 52% hanno dichiarato che andranno sicuramente in vacanza o che hanno già prenotato. Al di sotto della media nazionale è invece la risposta della popolazione tra i 35 e i 54 anni, per ora ferma al 40%: dato che risulta coerente anche con l’occupazione di chi ha già prenotato o sta prenotando le vacanze, visto che il dato generale è spinto da studenti (56%), pensionati (56%) e lavoratori autonomi (58%). Tra le mete, in testa c’è decisamente l’Italia. 9 su 10 tra gli intervistati trascorreranno le vacanze nel Bel Paese: il 66% ha preferito il mare, mentre la montagna è ambita dal 22,4%. Infine, le città d’arte richiamano solo il 6% degli intervistati.

Il sondaggio ha preso in considerazione anche gli effetti del Coronavirus chiedendo quale sarebbe l’alloggio ideale per fare una vacanza. Ebbene, il 44% preferisce una casa, una soluzione che viene considerata più sicura dal punto di vista sanitario e che consente maggiori garanzie sul distanziamento sociale, mentre uno su tre andrà in albergo e solo poco meno del 7% in campeggio e ancora meno in villaggio (3%).


Giulia Boniello





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...