RYANAIR VOLI A 5 EURO PER RILANCIARE I MESI DI SETTEMBRE E OTTOBRE
Dalle 24 di stanotte la compagnia aerea, che da sempre si distingue per le promozioni eccezionali, metterà in vendita per 48H voli con una delle cifre più basse mai raggiunte dalla stessa compagnia. Il biglietto base costerà infatti solo 5 euro e interesserà molte delle 250 destinazioni Ryanair, per partenze nei mesi di settembre e ottobre.
Il tentativo sembra quello di esorcizzare così la prudenza di centinaia di viaggiatori in tutto il mondo che, riprese le prenotazioni nel periodo estivo, tornano ora a rallentare gli acquisti nella prospettiva dell’inverno e di un ipotetico nuovo picco del virus.
La strategia non è nuova e già a marzo molti vettori avevano puntato alle super offerte per dare nuovo impulso al mercato, come fece fra le prime, Corsica Ferries.

Dara Brady di Ryanair la definisce “una super mega offerta, la più grande del 2020” che, aggiungiamo noi, dovrà fare i conti con due soli possibili antagonisti: il primo è la generale flessione dei viaggi aerei che molti attribuiscono, non solo alla paura delle normative, ma ad una rinnovata attenzione ambientale e preferenza per il turismo di prossimità, l’altro aspetto riguarda la situazione economica, per molti complessa, degli ultimi mesi, che potrebbe scoraggiare l’acquisto del viaggio non tanto in virtù del bassissimo prezzo del biglietto aereo ma di quello di soggiorno nella meta prescelta.

La speranza del vettore è che il prezzo, davvero competitivo, permetterà di intercettare sia gli universitari, ancora liberi dalle lezioni, ma anche quella grande fetta di persone che, come stimano i sondaggi, hanno rimandato le ferie a settembre per necessità o per scelta e che potranno prenotare con leggerezza i voli, valutando solo sotto data se partire o meno, in base alla situazione del paese di partenza e a quello di arrivo.

Più che la paura di annullamenti e cancellazioni infatti (la gestione Ryanair dei rimborsi nei mesi passati ha dimostrato la capacità della compagnia di rispondere in modo efficace e rapido alla crisi, garantendo assistenza e voucher equipollenti da usare entro un anno in soli 7 giorni), la diminuzione delle prenotazioni riguarda l’incertezza. La fluidità della situazione attuale porta a rapidi cambi nelle politiche di chiusura delle frontiere o di accesso ai Paesi che rischiano di provocare difficoltà nei rientri dall’estero, obbligo di quarantena all’arrivo o altro, tutte situazioni ovviamente non coperte dal rimborso del volo.

L’efficacia dell’offerta Ryanair sta nel far acquistare il biglietto anche quando l’utente mette in conto la possibilità di non usarlo e di perdere al massimo 10 euro. Un rischio alla portata di tutti.

Dall’altro lato la stessa Ryanair si garantisce un buon numero di prenotazioni, in mesi complicati.

La promozione sarà attiva per sole 24 ore e interesserà come detto le 240 destinazioni del vettore, verso le migliori destinazioni di vacanza in Europa, Nord Africa e Medio Oriente.
Rita Pagani





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...