€THE NEW WORLD OF TRAVEL€: ECCO COME SARANNO I VIAGGI DEL FUTURO
Secondo il rapporto stilato da Skyscanner “The New World of Travel”, ora più che mai i viaggiatori stanno imparando a convivere e ad adattarsi alla nuova situazione che il mondo intero sta affrontando, per poter così garantire una ripresa rapida, sicura e sostenibile del settore turistico.
Sperimentare nuovi modi per esplorare il mondo, abbreviare il periodo di permanenza del viaggio, affrontare valutazioni del rischio prima di decidere di viaggiare: sono solo alcuni degli aspetti con cui i viaggiatori devono interfacciarsi quotidianamente.


In particolare, l’analisi di Skyscanner mette in luce alcune delle più importanti tendenze nel mondo dei viaggi e dei voli che impattano sul settore in questo momento.


I viaggi di sola andata, dopo il picco di prenotazioni raggiunte lo scorso marzo, continuano a crescere confermandosi tra le tendenze più in voga del momento; così come stanno sempre più aumentando i viaggi di prossimità alla scoperta del proprio paese (come infatti si è verificato nel corso delle vacanze estive appena trascorse) a causa in primis delle mutevoli restrizioni di viaggio a livello globale tutt’ora in voga. Anche la durata dei viaggi si abbrevia e, a discapito delle vacanze lunghe, tornano in auge i long-weekend o le gite fuori porta in giornata.


Tra coloro che desiderano viaggiare è emerso un nuovo processo decisionale relativo alla propensione individuale al rischio, basato e calcolato su numerosi fattori suddivisi in cinque macro- categorie: salute, finanziario, sociale, etico e ricreativo. Secondo il rapporto, questi nuovi comportamenti stanno plasmando due nuove fasce di viaggiatori: quelli di sesso maschile che hanno maggiori probabilità di prenotare rispetto alle donne (54%) e quelli con i bambini che hanno maggiori probabilità di prenotare rispetto a quelli senza (55%).
Infine, la ricerca rivela come, nonostante l’attenzione per i viaggi sostenibili non sia più al centro dell’attenzione per numerosi viaggiatori, il settore del turismo abbia finalmente la grande opportunità per ridisegnare i vecchi modelli di viaggio a favore delle comunità locali, dell’ambiente e dei turisti, sperimentando così nuove forme per incoraggiare i viaggiatori a viaggiare in modo più consapevole non solo nei confronti di se stessi ma anche degli altri.
Laura Riva





RISTORAZIONE: I CINQUE NUOVI TREND POST COVID DEL SETTORE
PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...