VINCONO LE RECENSIONI SUL PRODOTTO
La maggior parte dei prodotti turistici ed in particolare l’ospitalità sono fortemente condizionati dalla qualità delle recensioni espresse da altri viaggiatori. Lo rileva una recente ricerca di Ipsos Mori, fatta su un ampio campione di utenti che per più dell’80% ritiene guida le dichiarazioni espresse da altri. Di conseguenza il prodotto turistico diviene posizionato in secondo piano in rapporto al percepito, curioso notare che l’86% degli intervistati considerano Tripadvisor un riferimento infallibile, anche se il portale non garantisce l’effettiva fruizione del servizio da parte del recensore, al contrario di altri portali come ad esempio Booking che permette la recensione solo a seguito della prenotazione fruita. E’ tuttavia scontato che si possono notare rapidamente le recensioni veritiere da altre più fake, grazie al rapporto numerico delle stesse su ogni struttura. Tuttavia visto il credo che attraversa oggi i turisti, nel considerare veritiere le dichiarazioni di altri a deroga di una minima certificazione, auspichiamo che vengano scritte con onestà intellettuale non dettata da una eccessiva spontaneità del caso che ci farebbe incappare in delusioni.
Albert Redusa Levy





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...