COME SARANNO I VIAGGI IN UN€ERA POST-COVID?
Secondo un’attenta analisi effettuata dalla rivista Forbes, sono cinque le parole chiave che, una volta che la pandemia allenterà la presa e nel mondo si potrà ricominciare a viaggiare con una certa sicurezza, i viaggiatori terranno maggiormente in considerazione per i loro spostamenti: tailor-made, personalizzazione, lusso, fughe brevi e relax.


Queste probabili tendenze guideranno le scelte dei viaggiatori durante la fase di prenotazione in una futura era post-Covid che ha causato per lungo tempo lo stop agli spostamenti, creando nei viaggiatori la voglia e il desiderio di ricercare l’esclusività dell’esperienza di viaggio, per poter avere un bel ricordo da portare a casa che rimarrà impresso nella memoria e chiudendo così la porta a un recente passato da mettere decisamente nel dimenticatoio.


La parola all’ordine del giorno sarà: “viaggi su misura” dove la ricerca di servizi turistici personalizzati sarà il fulcro delle prenotazioni: gli appartamenti saranno preferibili alle camere di alberghi super affollati, ma ci sarà anche voglia di svaghi originali e di destinazioni immerse nella natura incontaminata.
Ma molti viaggiatori, avendo rinunciato a visitare luoghi lontani nel corso del 2020, sposteranno la loro attenzione verso le mete simbolo del lusso esclusivo, per concedersi almeno una volta nella vita un regalo speciale, soprattutto in questo periodo. Di pari passo al lusso, anche il relax resta in cima alle volontà dei viaggiatori, un vero e proprio modo per staccare letteralmente la spina dopo i mesi difficili attraversati ricchi di ansia e stress. Non per ultimo, aumenteranno anche i viaggi brevi, per poter scappare dalla quotidianità e viziarsi con una piccola coccola senza dover spendere troppo.


Per quanto riguarda le destinazioni, la rivista ha identificato anche le mete assolutamente da non perdere e da prenotare non appena sarà possibile e quando le restrizioni saranno allentate: Kenya, Costa Rica, Isole Vergini Britanniche, Nuova Zelanda, Parigi, Francia, Entroterra del Messico, Costa del Messico, Slovenia, Egitto, Isola di Tahiti, Rwanda, Qatar, Tunisia, Maldive, Irlanda, Antartide, Bodrum, Turchia, Sud Africa, Grecia ma anche la nostra bellissima Italia, con la Puglia.


Nonostante la situazione sulla ripresa degli spostamenti e della aperture dei confini territoriali ad oggi sia ancora incerta, è importante e confortante sapere che ai viaggiatori non manchi la voglia di partire e concedersi un pò di spensieratezza, per viaggiare e scoprire luoghi ancora sconosciuti oppure apprezzare le bellezze vicino a casa, senza rinunciare al confort e magari anche con qualche attenzione e vizio in più, cercando di lasciarsi alle spalle questo particolare momento storico che ha colpiti tutti, nessuno escluso.
Laura Riva





PRIMO DECRETO: GLI AIUTI DEL GOVERNO AL TURISMO
Come
annunciato qualche giorno fa il Consiglio dei Ministri ha dato il via al decreto legge che dispone le prime misure urgenti in aiuto alle zone interessate dal...