IL SENTIMENT OTTIMISTA DEI VIAGGIATORI SECONDO AIAV
Secondo l’indagine condotta da AIAV – Associazione Italiana Agenti di Viaggio, la stagione estiva può decollare solo se viene soddisfatto il requisito della sicurezza: il tema della sicurezza si converte in garanzie concrete offerte ai viaggiatori. L’81% degli intervistati da AIAV infatti ha espresso la volontà di tornare a viaggiare in sicurezza non appena sarà possibile, il 2% non ha intenzione di partire, mentre il 17% è incerto. In merito al tema della sicurezza, gli intervistati hanno le idee chiare menzionando quali sarebbero le condizioni per godersi una vacanza in totale relax: mascherina, distanziamento sociale, sanificazione regolare degli spazi in hotel in particolare delle camere, cucine e sale ristorante, monitoraggio tramite tampone delle condizione di salute del personale e certificato di negatività non più vecchio di sette giorni per tutti i viaggiatori. Una vera sfida per gli albergatori che devono cercare di correre ai ripari per adeguarsi alle nuove esigenze. Ma quali sono le destinazioni più gettonate per la prossima stagione estiva? Il 58% degli intervistati ammette che sceglierà una destinazione italiana, ritenuta più sicura e semplice da raggiungere, rispetto alle mete straniere, il 20% degli intervistati invece è ancora incerto. Tra le mete fuori dalla penisola il 7% opta per la Grecia, seguono Caraibi e Maldive, rispettivamente al 6% e 5%. Riguardo il mezzo di trasporto, il 53% si sposterà in macchina, il 20% si muoverà in aereo, il 7% in treno. Gli hotel e i villaggi si confermano in vetta alle preferenze in fatto di alloggio, con il 59% delle scelte, seguiti da agriturismi o bed & breakfast per l’11% e appartamenti per il 7%. In controtendenza rispetto al passato, il 41% degli intervistati ha risposto che per la prenotazione si avvarrà di un’agenzia di viaggio, solo il 34% del campione prenoterà autonomamente.
Roberta Tirinato